Coronavirus
Coronavirus
Cronaca

Covid-19, a Trinitapoli 57 casi di positività al virus

L'aggiornamento di Palazzo di Città

Oggi, martedì 12 gennaio 2021, in Puglia, sono stati effettuati 10.458 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 1.261 casi positivi: 398 in provincia di Bari, 96 in provincia di Brindisi, 151 nella provincia Bat, 299 in provincia di Foggia, 82 in provincia di Lecce, 232 in provincia di Taranto, 2 residenti fuori regione, 1 caso di provincia di residenza non nota. Sono stati registrati 42 decessi: 22 in provincia di Bari, 1 in provincia Bat, 3 in provincia di Brindisi, 8 in provincia di Foggia, 8 in provincia di Taranto.

Dai dati della Prefettura si contano oggi 57 trinitapolesi attualmente positivi, 256 negativizzati dall'inizio della seconda ondata, purtroppo 12 decessi.

Da sabato 16 varranno le novità contenute nell'ultimo Dpcm di ieri. Intanto, fino a venerdì 15 gennaio, la Puglia è in zona gialla "rinforzata".
Ci si può spostare tra Comuni della stessa Regione, senza autocertificazione.
🚗 Vietati gli spostamenti interregionali. Fanno eccezione i casi di stretta necessità (salute e lavoro).
Le attività di ristorazione possono restare aperte con servizio ai tavoli fino alle 18. Il servizio di asporto e consegna a domicilio può continuare fino alle 22.
Tutte le attività sono aperte, ad eccezione dei centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi (tranne farmacie, tabacchi, generi alimentari ed edicole al loro interno).
Continua la chiusura per piscine, palestre, teatri e cinema.
Le lezioni proseguono con didattica a distanza fino al 22 gennaio. Nel frattempo, un accurato screening (con tamponi al personale scolastico) assicurerà la ripresa in sicurezza, quando la curva epidemiologica lo consentirà.
© 2001-2021 TrinitapoliViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TrinitapoliViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.