Furto ad acquaviva
Furto ad acquaviva
Cronaca

Ladri silenziosi agivano in trasferta, in manette due uomini di Trinitapoli

A loro contestato il furto in una abitazione di Acquaviva delle Fonti

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
All'alba di oggi a Trinitapoli è stata effettuata un'operazione, condotta dai Carabinieri della Stazione di Acquaviva delle Fonti, con il supporto dei colleghi del Comando provinciale di Foggia che ha portato all'esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Bari su richiesta della Procura della Repubblica, nei confronti di S.D., 33enne, e I.M. 28enne, per furto aggravato in abitazione.

Le indagini sono state avviate dopo la consumazione di un furto in abitazione avvenuto i primi giorni del mese di ottobre 2019, nel centro di Acquaviva delle Fonti.

La tecnica utilizzata dai malfattori è risultata alquanto anomala perché consentiva loro di operare in tranquillità senza lasciare alcun segno di effrazione.

Infatti, la mattina del 3 ottobre scorso, i due malintenzionati, a bordo di un'autovettura Ford Focus di colore grigio, hanno iniziato ad aggirarsi per le campagne acquavivesi in cerca di una vittima idonea.

Qui si sono introdotti in un fondo agricolo in cui vi erano dei braccianti a lavorare e hanno rubato da una automobile parcheggiata nei pressi del fondo le chiavi dell'abitazione del proprietario. Chiavi in mano sono entrati nell'appartamento e hanno rubato beni e preziosi per un valore di mille euro.

I carabinieri, però, anche grazie all'utilizzo delle immagini riprese da telecamere di video sorveglianza, sono riusciti a ricostruire l'avvenimento, raccogliendo indizi sulla colpevolezza dei presunti ladri.

La ricostruzione investigativa effettuata dai militari, pienamente condivisa dalla magistrato inquirente, dott.ssa Grazia Errede della Procura della Repubblica di Bari, ha consentito di raccogliere fonti di prova e numerosi indizia a carico di due soggetti di Trinitapoli, S.D. e I.M., che hanno operato in trasferta. La misura cautelare è stata emessa dal Gip di Bari, dott. Francesco Agnigno.

Gli uomini nella mattinata odierna sono stati arrestati e sottoposti alla misura degli arresti domiciliari.
  • carabinieri
Altri contenuti a tema
Coltivavano cannabis a ridosso dell'Ofanto, manette per due fratelli di Trinitapoli Coltivavano cannabis a ridosso dell'Ofanto, manette per due fratelli di Trinitapoli La piantagione avrebbe fruttato 4 milioni di euro
206 anni Arma dei Carabinieri, di Feo: «Grazie per la vostra presenza» 206 anni Arma dei Carabinieri, di Feo: «Grazie per la vostra presenza» Oltre due secoli di storia dai Savoia al Fascismo alla Repubblica
Coronavirus, criminali in quarantena. Il colonnello Cairo: «Reati in calo del 31%» Coronavirus, criminali in quarantena. Il colonnello Cairo: «Reati in calo del 31%» Il bilancio del comandante provinciale dell'Arma: «Controllate 89mila persone». Sul futuro: «Terremo alta l'attenzione sull'usura»
Calci all'auto dei carabinieri, nei guai un 39enne di Trinitapoli Calci all'auto dei carabinieri, nei guai un 39enne di Trinitapoli Denunciati anche due suoi familiari. Erano intervenuti per evitare i controlli
Al mare nonostante i divieti, due uomini di Trinitapoli sanzionati dai carabinieri Al mare nonostante i divieti, due uomini di Trinitapoli sanzionati dai carabinieri Scoperti hanno tentato di scappare
Sorpresi a rubare in un casolare, due arresti Sorpresi a rubare in un casolare, due arresti Con loro un minore deferito in stato di libertà
Blitz dei Carabinieri, preso il presunto assassino di Cosimo Damiano Carbone Blitz dei Carabinieri, preso il presunto assassino di Cosimo Damiano Carbone È un 32enne di Trinitapoli. Avrebbe vendicato la morte di Pietro De Rosa
Furto alla stazione, arrestato tranese a Trinitapoli Furto alla stazione, arrestato tranese a Trinitapoli Il complice è riuscito a dileguarsi
© 2001-2020 TrinitapoliViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TrinitapoliViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.