locali
locali
Attualità

Nella Bat mezz'ora in più per la somministrazione di alcolici e per la musica nei locali

L'accordo tra il Prefetto Bat e i rappresentanti di Confcommercio

Mezz'ora in più per la somministrazione di alcolici e la diffusione delle emissioni sonore nei soli locali di pubblico spettacolo: è quanto concordato nell'incontro odierno in Prefettura tra il Prefetto di Barletta Andria Trani, Silvana D'Agostino, ed i rappresentanti della Confcommercio (il presidente Vito D'Ingeo ed il presidente della Fipe Nicola Pertuso), dopo la richiesta della stessa associazione sindacale di rivalutare quanto stabilito nei giorni scorsi in sede di Comitato provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica.

Nelle ordinanze che i Sindaci si apprestano dunque a diramare, a seguito di indicazioni stabilite da circolare prefettizia, nei locali di pubblico spettacolo gli orari delle emissioni sonore e di somministrazione degli alcolici saranno consentiti al massimo sino alle ore 02.30, dal lunedì al giovedì, e sino alle ore 3.30 dal venerdì alla domenica e nei giorni festivi e prefestivi.

Inviariati, invece, gli orari dei pubblici esercizi, dove le emissioni sonore e la somministrazione di alcolici saranno consentite al massimo sino alle ore 01.00, dal lunedì al giovedì, e sino alle ore 2.00 dal venerdì alla domenica e nei giorni festivi e prefestivi. È comunque fatta salva la facoltà dei Sindaci di prevedere un'eventuale ulteriore riduzione degli orari.

"Divertimento e socialità ma all'insegna del buonsenso e della tutela della sicurezza e della salute dei nostri cittadini - è il commento del Prefetto di Barletta Andria Trani Silvana D'Agostino -. Comprendo e rispetto le legittime esigenze del tessuto imprenditoriale di un territorio che vive anche di turismo, ma è altrettanto doveroso tener conto di aspetti proritari quali il decoro e la vivibilità urbana dei centri storici e delle litoranee, nonché della sicurezza stradale che può essere messa a repentaglio dagli spostamenti notturni di massa tra i comuni".

Dopo la sintesi raggiunta con i rappresentanti delle associazoni di categoria il Prefetto D'Agostino ha concluso facendo appello "al buonsenso degli esercenti, dei cittadini e dei turisti, affinchè possano trascorrere un'estate di divertimento, nel pieno rispetto delle regole".
  • Bat
Altri contenuti a tema
Prevenzione tra gli operatori di polizia, firmato il protocollo tra Questura Bat, Asl Bat e LILT Prevenzione tra gli operatori di polizia, firmato il protocollo tra Questura Bat, Asl Bat e LILT L'accordo ha una durata triennale
Provincia Bat, i consiglieri del centrodestra: «Terzo consiglio deserto, Lodispoto si dimetta» Provincia Bat, i consiglieri del centrodestra: «Terzo consiglio deserto, Lodispoto si dimetta» La nota dell'opposizione
Si è insediato il nuovo consiglio provinciale Bat Si è insediato il nuovo consiglio provinciale Bat Gli auguri del presidente Lodispoto ai neo consiglieri
Eletto il direttivo della sezione A.N.C.R.I. Bat: il Cav. Riccardo Di Pietro è il nuovo presidente Eletto il direttivo della sezione A.N.C.R.I. Bat: il Cav. Riccardo Di Pietro è il nuovo presidente L'assemblea si è svolta a Trinitapoli lo scorso 6 marzo
I sindaci della Bat firmano un documento a favore degli agricoltori I sindaci della Bat firmano un documento a favore degli agricoltori La vicinanza della provincia alla crisi che sta colpendo il settore
Ecomafie, conclusa la "missione Puglia" nella Bat Ecomafie, conclusa la "missione Puglia" nella Bat Il presidente Morrone: «Individuare strumenti a supporto delle forze dell'ordine e degli amministratori locali»
Questura Bat: il saluto alla stampa del Questore Pellicone trasferito a Siracusa Questura Bat: il saluto alla stampa del Questore Pellicone trasferito a Siracusa Nel corso dell'incontro sono stati ripercorsi i momenti salienti degli ultimi anni
Lodispoto ringrazia il ministro Piantedosi per l'impegno sulla sicurezza nella Bat Lodispoto ringrazia il ministro Piantedosi per l'impegno sulla sicurezza nella Bat La nota stampa diffusa dal presidente della provincia
© 2001-2024 TrinitapoliViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TrinitapoliViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.