Trinitapoli per la pace. <span>Foto Giuseppe Beltotto</span>
Trinitapoli per la pace. Foto Giuseppe Beltotto
Attualità

Piazza Umberto I gremita a Trinitapoli per dire NO alla guerra

Sentita e partecipata la fiaccolata per la pace pro Ucraina

Trinitapoli dice no alla guerra. Lo fa a gran voce ed unanimemente con una fiaccolata sentita e partecipata in Piazza Umberto I, malgrado le basse temperature. Ieri sera, davanti al Palazzo di Città hanno levato il grido di pace le istituzioni amministrative e scolastiche, le parrocchie, il mondo dell'associazionismo al completo e tanti tanti cittadini scesi in strada per manifestare solidarietà al popolo ucraino e ribadire il no fermo ad ogni tipo di soluzione non diplomatica.

L'evento, approvato all'unanimità in Consiglio comunale il 25 febbraio, aveva visto nei giorni scorsi un prologo nell'accensione delle luci gialla e blu sulla facciata del Comune, in segno di solidarietà all'Ucraina. Dal Palazzo, anche uno striscione colorato con l'unico messaggio possibile: "pace".

Cori, coreografie, brevi letture di passi scelti e poesie: le scuole di ogni ordine e grado hanno dimostrato quanto il mondo visto dagli occhi dei bambini e dei ragazzi sia quello giusto, tra semplicità, purezza e soprattutto incapacità di accettare la violenza. Ieri, tutti in prima linea, dirigenti compresi, dagli studenti del circolo didattico "Don Milani" al liceo "Dell'Aquila-Staffa", passando per quelli dell'istituto comprensivo "Garibaldi-Leone". A dare sostegno e conforto anche alla rappresentanza ucraina presente e testimone in piazza, il mondo della Chiesa: da monsignor Peppino Pavone a don Stefano Sarcina a padre Francesco Milillo.

A rappresentare il Consiglio comunale, la presidente Antonietta de Lillo. Alla fine, soddisfazione del sindaco Emanuele Losapio: «Abbiamo dimostrato di essere ancora una volta una comunità unita – ha osservato – per dare un segnale forte che non sia solo di facciata. Scuole, parrocchie, associazioni sono a lavoro da giorni, non solo discutendo su quanto accade tra Russia e Ucraina, che riguarda tutti noi, ma anche per approntare misure di accoglienza e sostegno alle popolazioni colpite dalla guerra e costrette a fuggire. Abbiamo ascoltato la signora ucraina, Maria Caterina che ha parlato "con il cuore pieno di disperazione". Saremo vicini a lei ed al suo popolo in ogni modo a noi consentito».

Foto di Giuseppe Beltotto.
8 fotoTrinitapoli per la pace in Ucraina - ph Giuseppe Beltotto
nnnnnnnn
  • Marcia della Pace
  • Ucraina
Altri contenuti a tema
Emergenza Ucraina, dalla Caritas le indicazioni per l'accoglienza Emergenza Ucraina, dalla Caritas le indicazioni per l'accoglienza «Bisogna far fronte ai bisogni immediati, ma anche dare ascolto e sostegno psicologico alla popolazione sconvolta dalla follia della guerra»
Emergenza Ucraina, Trinitapoli chiede disponibilità all'ospitalità dei profughi Emergenza Ucraina, Trinitapoli chiede disponibilità all'ospitalità dei profughi Da domani disponibile il modulo per la manifestazione d'interesse
A Trinitapoli duemila studenti in piazza per la pace A Trinitapoli duemila studenti in piazza per la pace La marcia di solidarietà al popolo ucraino
Trinitapoli in marcia per la pace in Ucraina Trinitapoli in marcia per la pace in Ucraina La fiaccolata partirà da Palazzo di Città
Guerra in Ucraina: Cgil Bat, Arci e Anpi scendono in piazza Guerra in Ucraina: Cgil Bat, Arci e Anpi scendono in piazza Il 2 marzo annunciato presidio a Barletta
Ucraina, i vescovi pugliesi invitano alla preghiera per la pace Ucraina, i vescovi pugliesi invitano alla preghiera per la pace Il messaggio della Conferenza Episcopale Pugliese
Guerra in Ucraina, tutti in piazza per la pace Guerra in Ucraina, tutti in piazza per la pace Sabato la manifestazione di gruppi, movimenti, associazioni, forze politiche, altre organizzazioni sindacali, comunità religiose
48^ Marcia Nazionale per la Pace. Da Molfetta diretta LIVE 48^ Marcia Nazionale per la Pace. Da Molfetta diretta LIVE Migliaia di persone in piazza. Su VivaSveva24 a partire dalle ore 16,30
© 2001-2022 TrinitapoliViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TrinitapoliViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.