Disabilità
Disabilità
Enti locali

​Riparte il servizio di assistenza specialistica per studenti disabili della BAT

Si attende l'ok della Conferenza dei Sindaci al Bilancio di previsione 2015

«Ancora pochi giorni di attesa e presto ripartirà il servizio di assistenza specialistica socio-educativa, con educatori professionali specializzati, per gli studenti diversamente abili che frequentano le scuole superiori di competenza provinciale». Lo annuncia il Presidente della Provincia di Barletta - Andria - Trani Francesco Spina. «Purtroppo, le note ristrettezze economiche in cui versano tutte le Province italiane ci hanno costretto ad attendere qualche settimana prima della riattivazione del servizio - ha aggiunto il Presidente della Provincia Francesco Spina -. Da parte nostra, però, abbiamo fatto tutto il dovuto perché l'iter fosse riavviato ed anche quest'anno fosse garantita l'assistenza specialistica per gli studenti diversamente abili. Per questo, con un emendamento al Bilancio di Previsione presentato nella seduta di Consiglio provinciale dello scorso 30 ottobre, abbiamo rimpinguato le risorse destinate a questa attività. Ora attendiamo solo che il Bilancio sia sottoposto al vaglio della Conferenza dei Sindaci nella giornata di domani e torni mercoledì definitivamente in Consiglio per la sua definitiva approvazione. Dal giorno dopo, poi, gli educatori selezionati lo scorso anno con apposito avviso pubblico potranno stipulare la convenzione con la Provincia ed il servizio potrà regolarmente ripartire».

L'incarico di "Educatore" consisterà nell'espletamento di attività ed interventi a carattere socio-educativo, formativo e relazionale, per favorire l'integrazione scolastica e sociale degli alunni con disabilità, frequentanti le scuole superiori provinciali e residenti nel territorio della Bat. Assieme al servizio di assistenza specialistica socio-educativa con educatori professionali specializzati, sarà come sempre garantito anche quello di assistenza alla comunicazione della lingua italiana dei segni, in favore degli alunni audiolesi. L'incarico di "assistente alla comunicazione", invece, consisterà nell'espletamento di attività d'interpretariato della lingua dei segni e mediazione comunicativa, finalizzata a migliorare la comunicazione tra alunno audioleso, compagni udenti ed insegnanti. «Si tratta di due servizi essenziali e prioritari, che ci consentono di garantire il diritto allo studio a studenti con particolari difficoltà, offrendo al contempo un'opportunità lavorativa a decine di professionisti, tra educatori ed assistenti alla comunicazione Lis, del nostro territorio» ha concluso il Presidente Spina.
  • Provincia Bat
  • disabilità
Altri contenuti a tema
Indagini e verifiche dei solai e controsoffitti in 30 scuole della Provincia Bat Indagini e verifiche dei solai e controsoffitti in 30 scuole della Provincia Bat Ottenuto un finanziamento di 300mila euro dal Ministero dell'Istruzione
La Protezione civile per i disabili: il 7 febbraio convegno nella Bat La Protezione civile per i disabili: il 7 febbraio convegno nella Bat "Idee per la Puglia in cammino", sistema di Protezione civile regionale
Capitale della cultura 2021, Lodispoto: «Finalmente unità» Capitale della cultura 2021, Lodispoto: «Finalmente unità» «Visione di insieme ed esclusivo interesse verso il territorio»
Capitale della Cultura 2021, la Bat fa sintesi su un solo candidato Capitale della Cultura 2021, la Bat fa sintesi su un solo candidato Barletta ritira la sua candidatura e resta solo Trani
Video party Capodanno, Emiliano: «Non mi piace, con i due deputati ci vediamo in tribunale» Video party Capodanno, Emiliano: «Non mi piace, con i due deputati ci vediamo in tribunale» «Con la mafia non si scherza mai, chiarito con Rita dalla Chiesa»
Lodispoto in versione "anziano siciliano", polemica sullo spot di Capodanno in piazza Generale dalla Chiesa Lodispoto in versione "anziano siciliano", polemica sullo spot di Capodanno in piazza Generale dalla Chiesa Il presidente Bat: "Immagini vecchie e non c'entrano nulla con la mafia, accusa pretestuosa"
Uffici provinciali temporaneamente trasferiti da Andria a Barletta Uffici provinciali temporaneamente trasferiti da Andria a Barletta La sede legale di piazza San Pio X fino al settembre 2020, sarà interessata da lavori di adeguamento strutturale
Comitato permanente Protezione Civile, esclusi presidenti province di Puglia Comitato permanente Protezione Civile, esclusi presidenti province di Puglia Ladispoto (Bt): «Profondamente rammaricato per la scelta del consigliere
© 2001-2020 TrinitapoliViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TrinitapoliViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.