Scavi Salapia
Scavi Salapia
Vita di città

Salapia, il parco archeologico si sposta sul web

Nasce una pagina Facebook per far conoscere le attività di studio e ricerca

«Casalini, we want you». Lo zio Sam in salsa trinitapolese, munito di mascherina anti-Covid, lancia il grido virtuale su Facebook per invitare a visitare la pagina @progettoSalapia. È un modo per coinvolgere la cittadinanza all'epoca del coronavirus, non solo nel momento di divulgazione dei risultati degli scavi di Salapia, ma anche nel processo di studio e ricerca. L'iniziativa, in collaborazione con "Trinitapoli, comunità ospitale" di Borghi Autentici d'Italia, si inserisce nelle attività del neonato Corso di Laurea triennale in Patrimonio e Turismo culturale dell'Università di Foggia, per il quale sono ancora aperte le immatricolazioni.

Dal 2014, un gruppo di archeologi dell'Università di Foggia e del Mc Gill University College di Montreal (Canada), diretti dai professori Roberto Goffredo e Darian Marie Totten, ha avviato un grande progetto di studio del territorio compreso tra Trinitapoli, Cerignola e Margherita di Savoia.

Nel corso di sei lunghe campagne di scavo, il gruppo di ricerca ha riportato in luce parti delle antiche città di Salapia e Salpi, situate sulle sponde dell'antico lago di Salpi. Oltre allo scavo, tante altre attività hanno permesso agli archeologi di conoscere meglio il territorio: ricognizioni di superficie, geofisica estensiva, studio della cartografia antica e moderna, studio delle fonti antiche e medievali. Alla fine di ogni campagna, i risultati sono stati presentanti in iniziative aperte alla cittadinanza, ma anche in conferenze e pubblicazioni nazionali e internazionali, che hanno portato la storia di Salapia/Salpi e del territorio di Trinitapoli in giro per il mondo.

«Siamo stati molto tristi di non essere a Trinitapoli quest'estate, per noi ormai è un appuntamento fisso, a cui teniamo, per la ricerca e per la comunità che si è creata attorno alle nostre attività», fa sapere Roberto Goffredo, responsabile scientifico del progetto. Ora, dopo il blocco dei lavori imposto dalle restrizioni anti-Covid-19, lo staff di studio punta a far conoscere ai trinitapolesi l'importanza degli scavi ormai noti in tutto il mondo. «Stiamo tornando – assicura – , sebbene non sia ancora possibile farlo di persona. Questa volta però sarà una iniziativa tutta digitale, che vedrà come protagonisti proprio i casalini, di origine o di adozione».
  • salapia
Altri contenuti a tema
Terminati gli scavi di Salapia 2018, importanti scoperte Terminati gli scavi di Salapia 2018, importanti scoperte Esperti e ricercatori universitari di Foggia e Montreal hanno scavato presso la città romana di Salapia e nell'abitato medievale di Salpi
È "Festa in Laguna", lo scavo di Salapia aperto nel pomeriggio È "Festa in Laguna", lo scavo di Salapia aperto nel pomeriggio A partire dalle 17.30 visite al cantiere
Salapia torna tra le capitali della ricerca archeologica Salapia torna tra le capitali della ricerca archeologica Da sabato riprendono gli scavi
Trinitapoli tra le capitali internazionali della cultura con gli scavi a Salapia fino al 2019 Trinitapoli tra le capitali internazionali della cultura con gli scavi a Salapia fino al 2019 Una ricerca archeologica che fa da volano per le opportunità turistiche
Salapia: tra storia e suggestioni alla scoperta di una città scomparsa Salapia: tra storia e suggestioni alla scoperta di una città scomparsa Una conferenza svoltasi a Cerignola e patrocinata dal Comune di Trinitapoli
 Terminati gli scavi di Salapia 2018, importanti scoperte Terminati gli scavi di Salapia 2018, importanti scoperte
Presentati i tesori dell'antica "Salapia" Presentati i tesori dell'antica "Salapia" I ritrovamenti della scorsa estate stanno spingendo le amministrazioni di Trinitapoli e Cerignola a creare un parco archeologico nella zona
Convegno per presentare i tesori di Salapia Convegno per presentare i tesori di Salapia Domani alle 17.30 all'Auditorium dell'Assunta i ricercatori dell'Università di Foggia illustreranno le ultime scoperte
© 2001-2020 TrinitapoliViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TrinitapoliViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.