Poliambulatorio Trinitapoli
Poliambulatorio Trinitapoli
Vita di città

Il direttore generale della ASL in visita alle strutture sanitarie di Trinitapoli

Iannella: «Puntiamo ad un ospedale di continuità a Trinitapoli»

Il Direttore generale dell'Asl Bat, Alessandro Delle Donne, ha visitato ieri mattina le strutture sanitarie di Trinitapoli, in vista di un potenziamento dell'offerta, guardando anche ad una sinergia fattiva con l'amministrazione comunale. Con Delle Donne, il sindaco Francesco di Feo, accompagnato dall'assessore alle Politiche sociali, Maria Iannella, e dal comandante di Polizia locale, Giuliana Veneziano.

Prima visita, al reparto prevenzione Asl di Via Marconi, dove sindaco e assessore hanno sottolineato "le criticità" legate anche alla scarsità di personale. Via via, la mattinata ha visto visitare il tribunale, la struttura adibita al progetto Dopo di Noi, fino al vecchio carcere ed il nuovissimo poliambulatorio. E se nel circondario Cerignola e Barletta sono le strutture ospedaliere più prossime a Trinitapoli, Delle Donne riconosce l'esigenza "in questa terra di mezzo, di un presidio sanitario". Il dg Asl ha rassicurato il sindaco: "L'azienda sanitaria – ha precisato – è pronta ad investire tempo e risorse in attività di potenziamento in questo territorio, anche partendo dalle strutture esistenti".

Né mancano gli input, a partire dall'amministrazione: "Puntiamo ad un ospedale di continuità a Trinitapoli – ha chiarito l'assessore Iannella – , corredato di strutture idonee alla prevenzione. Progetto di grossa portata, che permetterebbe il ricovero in 12 posti letto, così da intervenire nell'immediato ed in acuto. Abbiamo grande esigenza di strutture competitive e non sostitutive".

"Ampliare l'offerta è una necessità – ha commentato il sindaco di Feo – , coniugando anche logisticamente uffici ed edifici che siamo pronti a mettere a disposizione. Insieme a Delle Donne li abbiamo visitati, valutandone potenzialità e possibilità. Quando parliamo di sanità, in un territorio a forte vocazione agricola, dobbiamo comprendere anche una struttura veterinaria in grado di garantire controllo e profilassi sul bestiame, a tutela di qualità dei prodotti e competitività sul mercato. Il seme è stato gettato, il dialogo con l'Asl è aperto e proficuo".
  • Sanità
Altri contenuti a tema
Carenza di medici nei Pronto Soccorso Bat, la denuncia di Grazia Di Bari Carenza di medici nei Pronto Soccorso Bat, la denuncia di Grazia Di Bari Presentata interrogazione urgente della capogruppo M5S all'assessore Lopalco
Accesso alle strutture sanitarie, fornite le linee di indirizzo Accesso alle strutture sanitarie, fornite le linee di indirizzo Si entra con green pass e assistenza esterna consentita preferibilmente entro 45 minuti
Pronto Soccorso in affanno, Emiliano chiama i medici neolaureati Pronto Soccorso in affanno, Emiliano chiama i medici neolaureati Con nuova ordinanza si fa ricorso a medici in Formazione Specifica in Medicina Generale
Pronto soccorso in affanno, Emiliano ricorre anche a dirigenti e pensionati Pronto soccorso in affanno, Emiliano ricorre anche a dirigenti e pensionati Ordinanza del presidente della Regione per far fronte all'emergenza
Esenzioni del ticket sanitario per reddito, proroga fino al 31 dicembre Esenzioni del ticket sanitario per reddito, proroga fino al 31 dicembre Per ridurre allo stretto indispensabile l'affluenza agli sportelli delle Aziende sanitarie locali
Sanità, riprende l'attività ospedaliera ordinaria con recupero liste d’attesa Sanità, riprende l'attività ospedaliera ordinaria con recupero liste d’attesa Montanaro: «Dobbiamo tornare a rispondere al bisogno di salute generale»
La Puglia favorisce la permanenza dei medici specializzati nel servizio sanitario pugliese La Puglia favorisce la permanenza dei medici specializzati nel servizio sanitario pugliese Approvata all'unanimità legge regionale, Caracciolo: «Garantirà miglioramento nel funzionamento del ssl»
Covid, il Governo autorizza le visite nelle Rsa. Ecco come Covid, il Governo autorizza le visite nelle Rsa. Ecco come Il ministro Speranza: «Segnale importante per tutta l'Italia»
© 2001-2021 TrinitapoliViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TrinitapoliViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.