Stefano Di Leo
Stefano Di Leo
Scuola e Lavoro

Lo studente Stefano Di Leo nel CdA del Politecnico di Bari

Il giovane casalino subentrerà a Cosimo Carpentiere. Con lui eletto anche il tranese Enrico Spadavecchia

Gli studenti del Politecnico di Bari hanno scelto i loro rappresentanti negli organi accademici, che saranno in carica dal prossimo 1 ottobre al 30 settembre 2024. Le elezioni si sono svolte in modalità online il 25 e il 26 maggio scorsi, con una sostanziale riconferma dei risultati delle votazioni precedenti, tenutesi nel dicembre 2020.

L'Aup – associazione Ulisse Politecnico – ha conquistato quasi tutti i seggi disponibili sia negli organi centrali che nei dipartimenti. Hanno partecipato alle consultazioni anche Link-Studenti democratici, Adi (associazione dottorandi Poliba) e Studenti per Taranto (esclusivamente per la sede ionica del Politecnico).

Gli studenti hanno votato per eleggere le loro rappresentanze, comprese - dove previste - quelle dei dottorandi di ricerca, nel Consiglio di amministrazione, nel Senato accademico, nel Consiglio degli studenti, nel Consiglio della Scuola di dottorato, nel Comitato per lo sport universitario e nel Consiglio di amministrazione dell'Adisu (agenzia regionale per il diritto allo studio universitario).

Hanno votato, complessivamente, 4716 elettori su 10281 aventi diritto, con un'affluenza del 45.87%. Il dato più alto (64.95%) è stato registrato nelle elezioni per il Consiglio del Dicar (dipartimento di scienze dell'ingegneria civile e dell'architettura).

I due seggi del Consiglio di Amministrazione destinati ai rappresentanti degli studenti sono stati assegnati al giovane trinitapolese Stefano Di Leo (937 voti) ed al tranese Enrico Spadavecchia (818 preferenze). La lista aveva conquistato entrambi i seggi anche nella tornata precedente. Il CdA definisce l'indirizzo strategico dell'ateneo, la programmazione finanziaria e la programmazione del personale, approva il bilancio, vigila sulla sostenibilità finanziaria di tutte le attività. Di Leo è laureando in ingegneria informatica e dell'automazione.
  • Università
Altri contenuti a tema
L’università con più sedi d’esame online L’università con più sedi d’esame online Avere più appelli d’esame a disposizione per terminare in anticipo l’Anno Accademico e laurearsi prima
Musa Formazione apre le porte alle sedute di laurea in presenza Musa Formazione apre le porte alle sedute di laurea in presenza Si torna a festeggiare la Laurea in “normalità” con amici e parenti nella sede dell’Università di Andria
MUSA rappresenta le Università del futuro al Salone dello Studente MUSA rappresenta le Università del futuro al Salone dello Studente Appuntamento in Fiera del Levante a Bari dal 5 al 7 aprile
Sabino Zinni: «Gli studenti universitari della Bat iscritti a Bari, considerati fuorisede e non più pendolari» Sabino Zinni: «Gli studenti universitari della Bat iscritti a Bari, considerati fuorisede e non più pendolari» «Adesso potranno accedere a tutte le misure previste dall’Adisu per questa categoria di studenti» sottolinea il consigliere regionale
Borsa di Studio in Medicina dalle "Terme di Margherita di Savoia" Borsa di Studio in Medicina dalle "Terme di Margherita di Savoia" Valentina Colaianni - Università degli Studi di Bari - è la studentessa che diventerà Medico con la Borsa di Studio finanziata dalle Terme
UniCusano propone le lauree con maggiori opportunità di lavoro UniCusano propone le lauree con maggiori opportunità di lavoro Percorsi di studio che permettono un rapido inserimento occupazionale
Le università di Bari e Foggia insieme per la crescita del sistema sanitario regionale Le università di Bari e Foggia insieme per la crescita del sistema sanitario regionale Migliorare l'uso dei fondi per poter assumere 1000 medici e 2000 operatori sanitari
L’Università dialoga con l’Impresa: manager del futuro incontrano imprenditori di successo L’Università dialoga con l’Impresa: manager del futuro incontrano imprenditori di successo L’AD del Gruppo Maldarizzi al primo dei tre convegni dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro
© 2001-2022 TrinitapoliViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TrinitapoliViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.