Vaccino anti Covid
Vaccino anti Covid
Attualità

Vaccino scuola per scuola, al via ultima fase campagna vaccinale per studenti

Emiliano: "Orgoglioso dei ragazzi"

La Puglia accelera per completare la campagna vaccinale dedicata agli studenti in vista della ripartenza dell'anno scolastico.

Grazie alla collaborazione tra le Asl pugliesi, i Dipartimenti di prevenzione, l'Ufficio scolastico regionale e gli istituti scolastici da domani ci saranno corsie dedicate per le vaccinazioni scuola per scuola che mirano a coinvolgere nella campagna vaccinale gli studenti che ancora non hanno ricevuto la prima somministrazione.

È l'ultima fase per completare la campagna dedicata agli studenti: si parte infatti da numeri già alti se si considera che più della metà della fascia dei pugliesi di età tra i 12 e i 19 anni si è già vaccinata.

La partenza del 23 agosto, programmata da luglio, si aggiunge alla campagna di vaccinazioni a sportello per i 12-19enni in linea con quanto stabilito dal Commissario Straordinario all'emergenza Generale Figliuolo.

"L'immagine degli studenti pugliesi che hanno risposto in massa alla chiamata della Regione Puglia e delle loro scuole per vaccinarsi è una immagine di intelligenza collettiva e di determinazione nel ritorno alla vita normale sconfiggendo il Covid attraverso il vaccino. Sono orgoglioso di questi ragazzi e delle loro famiglie e spero che tutti seguano il loro esempio".

Con queste parole il presidente Michele Emiliano commenta l'avvio in Puglia della fase della campagna vaccinale dedicata agli studenti. Una chiamata attiva da parte delle Asl, scuola per scuola, per assicurare agli studenti pugliesi la vaccinazione entro l'inizio dell'anno scolastico e riprendere le attività didattiche in massima sicurezza.

"Un ringraziamento particolare - ha aggiunto Emiliano - va ai presidi, ai docenti e al personale scolastico che stanno organizzando e incoraggiando questa fase dedicata agli studenti. Ricordo che lo stesso modello di vaccinazione "scuola per scuola" è stato applicato con successo in Puglia a partire proprio da loro e oggi, grazie a una massiccia adesione, siamo tra le regioni più virtuose di Italia".

A dare l'avvio alle operazioni vaccinali con corsie dedicate agli studenti questa mattina l'assessore regionale alla Sanità Pier Luigi Lopalco che ha fatto visita all'hub vaccinale di Noicattaro, l'assessore all'Istruzione Sebastiano Leo e il direttore generale della ASL di Bari, Antonio Sanguedolce.

La chiamata attiva degli studenti è una ulteriore spinta alla campagna di immunizzazione che ha fatto registrare già numeri significativi nelle fasce di età più giovani: sono infatti 170.684 i ragazzi di 12-19 anni che in Puglia hanno ricevuto almeno una dose di vaccino, con una copertura con prima dose complessiva del 53,14 per cento, percentuale che supera la media nazionale che è del 48,57 per cento.

L'assessore Lopalco ha sottolineato proprio il dato di copertura dei 12-19 anni in Puglia che supera il 50 per cento: "Abbiamo già avviato la vaccinazione negli adolescenti e possiamo dire che siamo a metà della strada. In Puglia abbiamo già superato il 50% di copertura fra in 12 e i 19 anni, nella provincia di Bari questa percentuale è ancora più alta, siamo intorno al 60%. Dunque, semplicemente aprendo gli hub e invitando i ragazzi a vaccinarsi, i ragazzi e le famiglie hanno risposto benissimo. Siamo molto felici di questa risposta".

"Questa fase prevede una chiamata attiva da parte delle Asl che avviene attraverso le scuole, con la collaborazione degli uffici scolastici, con l'ufficio scolastico regionale e quindi con le emanazioni provinciali – ha proseguito Lopalco - i dirigenti quindi danno indicazioni ai loro studenti su dove e a che ora si devono presentare, come questa mattina, per potersi vaccinare. Noi contiamo prima dell'apertura della scuola di offrire la vaccinazione attivamente a tutti gli studenti della nostra regione, anche grazie alle scorte di vaccino attuali – tra le 200 e le 300mila dosi – che sono sufficienti per poter vaccinare tutta questa platea senza nessun problema".

Per l'assessore regionale all'Istruzione Leo "Dobbiamo continuare a vaccinare perché è l'unico antidoto per ritornare in presenza. L'inizio dell'anno scolastico l'abbiamo fissato per il 20 di settembre, una data scelta proprio per favorire il rientro degli studenti con la doppia dose. Questa è stata una decisione lungimirante".

L'assessore Leo ha inoltre ringraziato "Regione Puglia, ASL, Ufficio scolastico regionale, scuole, tutti quanti abbiano contribuito ad ottenere questo risultato importante. Noi siamo convinti di rientrare in presenza e di continuare in presenza, questo è il nostro obiettivo fondamentale.

Sono migliaia le vaccinazioni degli studenti "scuola per scuola" programmate in Puglia dal 23 agosto.
  • Vaccino Anticovid
Altri contenuti a tema
A Trinitapoli la campagna vaccinale prosegue nell'auditorium A Trinitapoli la campagna vaccinale prosegue nell'auditorium Al via le prenotazioni della terza dose agli over 60
Vaccino anti Covid, al via le prenotazioni di terza dose per gli over 60 Vaccino anti Covid, al via le prenotazioni di terza dose per gli over 60 Possono prenotare le persone nate prima del 31 dicembre 1961 che hanno ricevuto la seconda dose da almeno sei mesi
Vaccino, a Trinitapoli prima dose per l'82% dei cittadini Vaccino, a Trinitapoli prima dose per l'82% dei cittadini I dati sulle coperture vaccinali nella provincia Bat
Vaccino, a Trinitapoli il 71% della popolazione ha ricevuto la seconda dose Vaccino, a Trinitapoli il 71% della popolazione ha ricevuto la seconda dose I dati sulla campagna vaccinale
Covid, a Trinitapoli il 67% dei ragazzi è vaccinato Covid, a Trinitapoli il 67% dei ragazzi è vaccinato I dati relativi alla copertura vaccinale sulla classe 12-19 con prima e seconda dose
Vaccino, doppia dose per il 68% della popolazione di Trinitapoli Vaccino, doppia dose per il 68% della popolazione di Trinitapoli L'andamento della campagna vaccinale nella Bat
Terza dose vaccino anti Covid: si parte da lunedì in Puglia Terza dose vaccino anti Covid: si parte da lunedì in Puglia Per il momento coinvolte solo alcune categorie di pazienti con fragilità
Vaccino, prima dose per il 62% dei giovani di Trinitapoli Vaccino, prima dose per il 62% dei giovani di Trinitapoli Nella provincia Bat i ragazzi tra i 12 e i 19 anni possono sottoporsi a vaccinazione a sportello
© 2001-2021 TrinitapoliViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TrinitapoliViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.