Mercato
Mercato
Attualità

Chiusura mercati, «Sì a controlli ma lasciateli aperti, a rischio tracollo»

Confcommercio e Fiva intervengono contro lo stop alle attività mercatali

Chiusure dei mercati settimanali decise da alcuni sindaci, lo stop che riguarda qualche comune delle province di Bari e Bat ma anche del foggiano è a macchia di leopardo.

La settimana scorsa le attività dei mercati all'aperto si sono fermate, per esempio, in alcuni paesi della capitanata, questa settimana è toccato ad Altamura, Molfetta, Margherita di Savoia, Trinitapoli e San Ferdinando di Puglia.

«Le ragioni, quasi sempre, sono quelle di sanificare le aree, casualmente il giorno scelto è sempre quello del mercato. Non è giusto impedire lo svolgimento delle attività mercatali, almeno fino a che il Governo lo consentirà, questi operatori devono continuare a lavorare». È questa la posizione chiara e netta della Confcommercio Bari-Bat e della Fiva rappresentate dal direttore, Leo Carriera, e dal vice presidente nazionale della categoria dei venditori ambulanti, Andrea Nazzarini.

«La categoria rischia il tracollo, numerose sono le attività orami alla canna del gas. I mercati all'aperto devono continuare a svolgersi e non siamo noi a dirlo bensì una circolare emanata nelle ultime ore dal Ministero dell'Interno. I mercati non rientrano nelle attività vietate dal Dpcm del 3 novembre scorso e per questo il nostro appello a Prefetture, Regione Sindaci è quello di non prendere decisioni andando oltre le normative nazionali anti-Covid.

Vorremmo solo ricordare che a maggio, dopo la prima ondata pandemica, i mercati sono stati riattivati in sicurezza, sono state ridisegnate le aree dagli stessi Comuni, predisposti controlli e protocolli affinché questi operatori potessero riprendere a lavorare. Ora a distanza di qualche mese si torna allo stop senza pensare che chiudere un mercato significa apportare un danno incalcolabile, non solo al settore, ma all'intera economia cittadina. Inoltre, quella degli ambulanti è una categoria ignorata dall'inizio dell'emergenza: ci sono i fieristi, per esempio, che sono fermi da quasi un anno e per loro non sono previsti neanche ristori.

Invitiamo davvero le istituzioni a riflettere con attenzione prima di compiere scelte simili perché il commercio – concludono Carriera e Nazzarini – sta affrontando una delle crisi più profonde della storia e vive nella continua incertezza di ciò che possa accadere il giorno dopo. Per questo chiediamo ad alta voce che i mercati, sino a che sarà previsto, si continuino a svolgere regolarmente».
  • Mercato
  • confcommercio
Altri contenuti a tema
Confcommercio Bat: «Momento difficile per il settore moda» Confcommercio Bat: «Momento difficile per il settore moda» Il presidente Carlo Saponaro: «Le disposizioni sono definite da chi ignora i problemi»
Contributi per bar, ristoranti e piscine: l'annuncio di Confcommercio Contributi per bar, ristoranti e piscine: l'annuncio di Confcommercio Volpicella: «Un'opportunità assolutamente da cogliere»
Bando Artifex, Confcommercio invita le imprese a partecipare Bando Artifex, Confcommercio invita le imprese a partecipare L'iniziativa vuole promuovere e valorizzare le realtà dell'artigianato artistico e di tradizione
Confcommercio Bari-Bat promuove la seconda edizione del campionato italiano giovani macellai Confcommercio Bari-Bat promuove la seconda edizione del campionato italiano giovani macellai L'appuntamento con la competizione, riservata agli Under 35, alla Fiera del Levante
Rimborsi per l'acquisto dei libri di testo, Confcommercio Bat mette a disposizione le sedi per presentare domanda Rimborsi per l'acquisto dei libri di testo, Confcommercio Bat mette a disposizione le sedi per presentare domanda Carriera: «Fondamentale informare i lavoratori sui diritti che possono godere». Portoso: «Sosteniamo le famiglie in questo periodo di crisi»
Confcommercio lancia un appello alla politica: «Superare le emergenze» Confcommercio lancia un appello alla politica: «Superare le emergenze» Ambrosi: «Chiediamo di concentrare le risorse su questa priorità»
La Regione riconosce le attività storiche della Puglia: come fare richiesta La Regione riconosce le attività storiche della Puglia: come fare richiesta Confcommercio Bari-Bat: «Sono un patrimonio da valorizzare»
Covid e caro spese, flop dei saldi anche nei mercati Covid e caro spese, flop dei saldi anche nei mercati Drammatica la realtà per gli ambulanti
© 2001-2023 TrinitapoliViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TrinitapoliViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.