Igiene mani
Igiene mani
Attualità

Cosa fare se ho sintomi o sono positivo al Covid? Regione Puglia risponde

Un portale per orientarsi in caso di positività al covid, contatto stretto o comparsa di sintomi

Come comportarsi in caso di positività al Covid, con sintomi riconoscibili o senza, oppure in caso di contatto stretto? Cosa cambia tra vaccinati con due dosi, con booster oppure non vaccinati? La Regione Puglia ha messo a disposizione uno strumento online per orientarsi nel complesso panorama delle disposizioni legati ai casi Covid.

In caso di positività al covid, contatto stretto o comparsa di sintomi è possibile consultare questa nuova pagina del portale della Regione Puglia, - CLICCANDO QUI - che vi condurrà passo per passo a ricevere tutte le informazioni utili per il vostro specifico caso. Ci sono anche un glossario con la definizione dei termini e link di approfondimento.

«Speriamo che lo strumento che abbiamo messo a punto possa essere un supporto utile e semplice in questo momento nel quale la pressione della pandemia si sta facendo più sentire - scrive il governatore Michele Emiliano - Le risposte sono basate sulle disposizioni nazionali e regionali. La pagina verrà aggiornata man mano che ci saranno nuove informazioni da sapere».

Cosa fare se sei una persona positiva sintomatica

Contatta il medico di famiglia o il pediatra e aggiornalo sull'evoluzione dei sintomi. Se hai ricevuto la dose di richiamo o completato il ciclo vaccinale primario negli ultimi 4 mesi, riceverai dal tuo medico o dalla tua ASL indicazioni per il tampone di accertamento di guarigione dopo il terzo giorno senza sintomi, purché tu sia in isolamento da almeno 7 giorni. Se hai completato il ciclo vaccinale primario più di 4 mesi fa o non sei stato vaccinato/a, riceverai dal tuo medico o dalla tua ASL indicazioni per il tampone di accertamento di guarigione dopo il terzo giorno senza sintomi, purché tu sia in isolamento da almeno 10 giorni.

Cosa fare se sei una persona positiva asintomatica

Se hai ricevuto la dose di richiamo o completato il ciclo vaccinale primario negli ultimi 4 mesi, riceverai via sms e/o email comunicazioni dalla tua ASL con le indicazioni per il tampone di accertamento di guarigione dopo il settimo giorno d'isolamento. Se hai completato il ciclo vaccinale primario più di 4 mesi fa o non sei stato vaccinato/a, riceverai via sms e/o email comunicazioni dalla tua ASL con le indicazioni per il tampone di accertamento di guarigione dopo il decimo giorno d'isolamento. Contatta il medico di famiglia o il pediatra qualora dovessero insorgere dei sintomi.

Se hai sintomi ma non hai ancora fatto il tampone

Contatta il medico di famiglia o il pediatra. Se il medico riterrà opportuno prescrivere un test di accertamento, riceverai via sms e/o email indicazioni per sottoporti gratuitamente al tampone, molecolare o antigenico rapido, presso le strutture pubbliche o private della rete regionale dei test SARS-CoV-2.

I test fai da te non sono validi per l'accertamento della positività

Gli unici test considerati validi per accertare la positività da SARS-CoV-2 sono quelli eseguiti dalle strutture della rete regionale.

In caso di contatto stretto:
  • se vaccinato con dose di richiamo oppure guarito da meno di 4 mesi, non sei tenuto/a alla quarantena. Osserva un periodo di autosorveglianza di 5 giorni.
Nei 10 giorni successivi al contatto stretto a rischio:
  • indossa sempre la mascherina FFP2;
  • contatta il tuo medico di famiglia alla prima comparsa di sintomi compatibili con il Covid-19.
  • In assenza di sintomi non dovrai sottoporti ad alcun tampone di verifica.
oppure
  • con ciclo vaccinale completato da più di 4 mesi o guarito da più di 4 mesi devi osservare una quarantena di 5 giorni.
Dopo 5 giorni di quarantena dovrai sottoporti a un tampone antigenico rapido o molecolare. Se hai sintomi, contatta il medico di famiglia o il pediatra. Prenota la dose di richiamo sul portale La Puglia ti vaccina. Il periodo si allunga a 10 giorni per chi non ha ancora completato il primo ciclo vaccinale e anche per i non vaccinati.

È disponibile anche un glossario per orientarsi al meglio.

Autosorveglianza
Le persone che hanno avuto un contatto stretto e che hanno ricevuto il richiamo o hanno completato il ciclo vaccinale primario o sono guarite dal Covid da meno di 4 mesi non sono tenute a osservare la quarantena ma solo un'autosorveglianza per 5 giorni durante i quali si monitorano le proprie condizioni di salute. Per 10 giorni si ha l'obbligo di indossare la mascherina FFP2. Se insorgono sintomi, è necessario contattare il medico.

Ciclo vaccinale primario
La vaccinazione anti-Covid può prevedere un vaccino monodose (Janssen) o due dosi (Pfizer, Moderna, AstraZeneca). Il ciclo vaccinale primario è completato con la somministrazione del monodose o a seguito della seconda dose.

Contatto stretto
Si definisce stretto il contatto con una persona positiva al Covid che sia avvenuto a distanza minore di due metri e per almeno 15 minuti senza mascherina, o con contatto diretto delle mani o delle secrezioni. I contatti stretti sono tenuti alla quarantena, eccetto chi ha ricevuto il richiamo o ha completato il ciclo vaccinale o è guarito da meno di 4 mesi.

Isolamento
Le persone risultate positive a un tampone antigenico rapido o molecolare eseguito presso una struttura della Rete regionale dei test SARS-CoV-2 sono tenute a rimanere in isolamento a casa per evitare la trasmissione del contagio. La durata dell'isolamento dipende dallo stato vaccinale. Chi ha ricevuto il richiamo o completato il ciclo vaccinale primario da meno di 4 mesi osserva un isolamento di 7 giorni. Per chi ha completato il ciclo vaccinale da oltre 4 mesi, non ha completato il ciclo vaccinale primario o non ha ricevuto alcun vaccino, l'isolamento previsto è di 10 giorni. Se subentrano sintomi (in tal caso è necessario contattare il medico), il test per l'accertamento della guarigione verrà eseguito dopo il terzo giorno senza sintomi.

Quarantena
Le persone che hanno avuto un contatto stretto con una persona positiva al Covid sono tenute a rimanere a casa per monitorare le condizioni di salute e assicurare l'identificazione precoce dei casi. La durata della quarantena dipende dallo stato vaccinale. Chi ha ricevuto il richiamo o completato il ciclo vaccinale primario o è guarito da meno di 4 mesi non è tenuto alla quarantena ma solo all'autosorveglianza. Per chi ha completato il ciclo vaccinale da oltre 4 mesi, la quarantena prevista è di 5 giorni con tampone al termine del periodo. Chi non ha completato il ciclo vaccinale, lo ha completato da meno di 14 giorni o non è vaccinato osserva una quarantena di 10 giorni con tampone al termine del periodo.

Cliccando qui sul sito della Regione è possibile consultare le schermate passo dopo passo.
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Covid in Puglia, quasi 800 i positivi ricoverati Covid in Puglia, quasi 800 i positivi ricoverati Registrati 3471 nuovi casi nelle ultime ore
Oltre 400 mila i negativizzati in Puglia dall'inizio della pandemia Oltre 400 mila i negativizzati in Puglia dall'inizio della pandemia Cala il numero dei ricoverati ma si registrano altri dieci decessi nelle ultime ore
Covid, calano i positivi a Trinitapoli. Nessun ospedalizzato Covid, calano i positivi a Trinitapoli. Nessun ospedalizzato Prossime giornate di vaccinazioni mercoledì e venerdì
Covid, 69 posti letto occupati nelle terapie intensive degli ospedali pugliesi Covid, 69 posti letto occupati nelle terapie intensive degli ospedali pugliesi Incidenza di tamponi positivi superiore al 18% nelle ultime ore
Covid, la Puglia passa in zona gialla. Speranza firma l'ordinanza Covid, la Puglia passa in zona gialla. Speranza firma l'ordinanza Cambio di colore inevitabile visti i dati epidemiologici
Covid in Puglia, 12 decessi nelle ultime ore Covid in Puglia, 12 decessi nelle ultime ore 67 pazienti in terapia intensiva, quasi 800 in tutto i ricoverati
Quasi 24mila negativizzati nelle ultime ore, scende il numero degli attualmente positivi in Puglia Quasi 24mila negativizzati nelle ultime ore, scende il numero degli attualmente positivi in Puglia Crescono i ricoveri
Green pass, scatta l'obbligo anche per i servizi alla persona Green pass, scatta l'obbligo anche per i servizi alla persona Da oggi sarà necessario anche per recarsi dal parrucchiere. Le nuove regole
© 2001-2022 TrinitapoliViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TrinitapoliViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.