Tendone abbattuto. <span>Foto Giuseppe Capacchione</span>
Tendone abbattuto. Foto Giuseppe Capacchione
Cronaca

Tendoni di uva da tavola abbattuti nelle campagne di Trinitapoli

Raccolta compromesso, un territorio sotto assedio

Un tendone è stato abbattuto, l'altro è stato salvato in tempo. Su una superficie di 3 ettari. «Il raccolto è quasi completamente perso», ha affermato il proprietario. È successo nella notte nelle campagne di Trinitapoli, al confine con Cerignola. Ignoti hanno tagliato i tiranti che tenevano in piedi le strutture. Gran parte dell'uva, qualità Italia, è stata schiacciata dal peso dei tendoni. Mancavano solo un paio di mesi alla raccolta. Una triste sorpresa per il titolare dei fondi agricoli che ha raccontato di aver scoperto quello che lui definisce «una sfregio» il mattino alle 5 mentre si recava in campagna a lavorare. Con i suoi operai è riuscito a rimettere in piedi il secondo tendone preso di mira ma meno danneggiato. «Non avevo mai ricevuto minacce o subito gesti simili», ha sottolineato.

Non è la prima volta che denunciamo episodi di questo tipo. Ormai è un territorio sotto assedio. Appena un mese fa abbiamo raccontato il taglio di alberi da pesco nella vicina Montaltino, frazione di Barletta, e l'incendio di mezzi agricoli all'interno del cantiere di una struttura ricettiva nelle campagne di Andria. Nell'ultimo anno numerosi gli ulivi sfregiati.
  • strade
Altri contenuti a tema
"Libro Aperto": l'opera di street art sulla facciata della biblioteca comunale "Libro Aperto": l'opera di street art sulla facciata della biblioteca comunale Una libreria esterna virtuale che unisce con l'interno
Strade e marciapiedi, 500mila euro dalla Regione per Trinitapoli Strade e marciapiedi, 500mila euro dalla Regione per Trinitapoli I finanziamenti del Recovery Fund
© 2001-2021 TrinitapoliViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TrinitapoliViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.